×

Home Forum Convivere con l’alzheimer AMORE E ALZHEIMER

  • Il topic è vuoto.
Stai visualizzando 6 post - dal 1 a 6 (di 6 totali)
  • Autore
    Post
  • #862 Rispondi
    EMANUELE
    Ospite

    BUONGIORNO. MI CHIAMO EMANUELE SCRIVO PER CONDIVIDERE CON VOI QUESTO TRISTE MOMENTO DI VITA CHE STO VIVENDO CON LA MIA ADORATA MOGLIE FERNANDA. IO SONO UN INGEGNERE DI 70 ANNI E MIA MOGLIE UNA EX INSEGNANTE MIA COETANEA. NON ABBIAMO FIGLI…ABBIAMO TRASCORSO UNA VITA INSIEME DOVE LEI HA VINTO GIA’ LA DURISSIMA BATTAGLIA CONTRO IL CANCRO. PENSAVO CHE DOPO LA TEMPESTA POTESSIMO AVER DIRITTO A UN PO’ DI SERENITA’ ED INVECE LA SOFFERENZA E’ NUOVAMENTE ENTRATA NELLE NOSTRE VITE….IL CANCRO E’ STATO VINTO MA L’ALZHEIMER SONO CONSAPEVOLE CHE NON LE DARA’ SCAMPO E QUESTO MI TRAFIGGE IL CUORE, PERCHE’ DALLE ESPERIENZE INDIRETTE, DALLE CONOSCENZE E DAGLI APPROFONDIMENTI CHE STO FACENDO HO CAPITO CHE IL MIO AMORE LO PERDERO’ SENZA CHE MI RICONOSCA PIU’. ANCORA E’ CIRCA 1 ANNO CHE E’ AMMALATA MA…QUINDI NONOSTANTE LE DIFFICOLTA’, LA GESTIONE NON E’ IMPOSSIBILE…QUELLO CHE MI SPAVENTA E’ IL DOMANI… COSA NE SARA’ DI LEI, DI ME…. GRAZIE PER QUESTA BELLISSIMA INIZIATIVA CHE IN QUESTO DELICATO MOMENTO DI CHIUSURA RELAZIONALE MONDIALE E’ UNO STRUMENTO CHE CI FA SENTIRE MENO SOLI. HO LETTO MOLTI ARTICOLI PRESENTI SULLA PIATTAFORMA E FACCIO I MIEI COMPLIMENTI AI REDATTORI, HO GUARDATO QUALCHE VIDEO…CON UNA SEMPLICE PAROLE GRAZIE.

    #863 Rispondi
    Chiara Cretella
    Ospite

    Signor Emanuele, grazie mille per la sua condivisione. So che condividere il dolore non è facile perché sembra che ci renda vulnerabili, in realtà ci rende più forti e riesce a inserire nuove frecce al nostro arco. L’amore che la lega a sua moglie Fernanda traspare già dalle sue parole e quello non può essere cancellato in nessun modo. Posso comprendere il suo timore per il futuro, che vede pieno di incognite, ma a me piace pensare ad esso come al frutto di ogni nostro gesto quotidiano: giorno dopo giorno sta conoscendo insieme a sua moglie la malattia sempre più a fondo, il che vi permetterà di costruire quotidianamente nuove strategie per fronteggiarla e preservare il vostro prezioso amore.
    Anche in futuro saremo ben lieti di confrontarci con lei se lo vorrà: ormai sa dove trovarci.
    Grazie mille per le belle parole spese per la nostra iniziativa. Cerchiamo di fare sempre del nostro meglio per essere vicini a chi vive un momento difficile, specie in un periodo storico come quello che stiamo vivendo, che sta insegnando che facciamo tutti parti della stessa umanità, per cui è fondamentale essere attenti anche ai bisogni del prossimo.

    #866 Rispondi
    giulia
    Ospite

    BUON POMERIGGIO SIG. EMANUELE. GRAZIE MILLE DI AVER VOLUTO CONDIVIDERE CON NOI LA SUA STORIA, UNA BELLISSIMA STORIA D’AMORE CHE E’ BEN INCISA NELLE PAROLE CON CUI HA DESCRITTO LA SUA AMATA MOGLIE.E’INUTILE UTILIZZARE DELLE FRASI DI CIRCOSTANZA DICENDOLE CHE E’INGIUSTO QUELLO CHE VI E’ ACCADUTO IN PASSATO E QUELLO CHE VI STA ACCADENDO OGGI.LA VITA DI OGNUNO MI PIACE PENSARLA COME LA SINTESI DI TRE PAROLE: STORIA, PASSI, ETERNO. TUTTI SIAMO STORIA (QUINDI IL NOSTRO PASSATO, I RICORDI); TUTTI SIAMO PASSI (QUINDI IL NOSTRO PRESENTE) E TUTTI SAREMO ETERNI (IL NOSTRO VIAGGIO VERSO L’INFINITO). VORREI INVITARLA A SOFFERMARSI SUL CONCETTO DI PASSI (INTESO COME IL PRESENTE). CON SUA MOGLIE CERCHI DI VIVERSI PIENAMENTE OGNI MOMENTO DEL VOSTRO PRESENTE ANCHE SE COSTELLATO DI DIFFICOLTA’, CERCANDO DI COSTRUIRE OGNI GIORNO UN NUOVO GIORNO UNICO E IRRIPETIBILE. SE AMA LA LETTURA LE CONSIGLIO UN LIBRO MOLTO INTERESSANTE CHE PARLA DI ALZHEIMER DAL TITOLO L’INFINITO PRESENTE.

    #877 Rispondi
    Maria Felicita Blasi
    Ospite

    Buon pomeriggio, Emanuele, leggere ciò che scrive mi commuove. Dalle sue parole traspare un grande amore, cosa molto rara, ormai, specialmente dopo tanti anni di matrimonio. Sono certa che proprio questo forte sentimento, che le ha consentito, in passato, di affrontare la malattia di sua moglie, continuerà ad essere la sua forza, un grande stimolo per gestire una nuova sistuazione, diversa da quella precedente, ma altrettanto impegnativa. Tuttavia, capisco bene il suo stato d’animo turbato da un’altra “tempesta” e, soprattutto, dalla paura del futuro. Beh, nessuno di noi può prevedere cosa accadrà “domani”, perciò è lecito temere ciò che non si conosce. E’ pur vero, però, che non tutte le esperienze sono proprio uguali. La invito a concentrarsi sulla quotidianità, piuttosto che pensare a quello che dovrà affrontare tra qualche tempo, e a godersi, giorno per giorno, la sua compagna di vita, che ora, più che mai, necessita del suo supporto. A sostenere lei, quando ne avrà bisogno, ci saremo noi, sempre pronti ad ascoltarla e a suggerirle, eventualmente, qualche strategia che renda meno difficile il suo percorso e il suo ruolo. Forza, Emanuele!

    #933 Rispondi
    Giulia
    Ospite

    BUONGIORNO SIG. EMANUELE E GRAZIE PER AVER VOLUTO CONDIVIDERE CON NOI QUESTO SUO DOLOROSO SPACCATO DI VITA.IL DOTTORE PSICOTERAPEUTA GIORGIO MARCHESE, PUNTO DI RIFERIMENTO PER NOI CHE PORTIAMO AVANTI QUESTA INIZIATIVA CON LA SUA PREZIOSISSIMA ED INSOSTITUIBILE COLLABORAZIONE, HA VOLUTO RISPONDERE AL SUO QUESITO CON UN AUDIO-VIDEO MESSAGGIO CHE LA INVITO A GUARDARE E ASCOLTARE E SE VORRA’ SAREMO LIETI DI ACCOGLIERE LE SUE RIFLESSIONI IN MERITO. SI RICORDI CHE NOI SIAMO QUI PER LEI E PER TUTTI COLORO I QUALI VIVONO ESPERIENZE DI SOFFERENZA. LASCIO UN SALUTO A LEI E ALLA SUA AMATA SIGNORA.

    #934 Rispondi
    Fabio Santacroce
    Ospite

    Grazie sig. Emaunele per averci offerto una testimonianza di un amore così grande e di averci scelto per aprirsi con noi nel suo dolore. È proprio il dolore che contraddistingue il comprenderci come esseri umani,anche se non ci incontriamo personalmente.Anch’io ho attraversato il deserto della malattia che ruba la mente di un familiare. Posso affermare che l’amore buca la malattia,non si lascia vincere,rimane presente,vivo e addirittura può anche diventare più gratuito e libero in quanto non si nutre di corrispondenze evidenti,ma presenti nel cuore e nell’anima.Fin quando gli occhi si poggiano in maniera anche sfuggente su di lei,la dignità,la bellezza della vita si afferma ancora,per chiamarvi a mettere la firma su quel poema d’amore che avete scritto e che scrivete ancora lei e sua moglie.

    Con affetto Fabio

Stai visualizzando 6 post - dal 1 a 6 (di 6 totali)
Rispondi a: AMORE E ALZHEIMER
Le tue informazioni:




×

Salve!

Fai clic su uno dei nostri contatti di seguito per chattare su WhatsApp o inviaci un'e-mail a info@sosalzheimeronline.it

× Come posso aiutarti?